Ordina per:
trisvincente_180Tirate a lucido le splendide Diomedee

MONTE SANT’ANGELO, 22 GIUGNO 2011 - 47 ragazzi, dai 16 ai 20 anni, dei Gruppi Scout Agesci di San Marco in Lamis e Manfredonia, nel corso dell’ultimo weekend hanno tirato a lucido le magnifiche Isole Tremiti riempiendo di gioia gli isolani ed i turisti che hanno assistito alle loro piacevoli presenze tra gli ombrelloni. Il gruppo scout di San Marco in Lamis, referente dell’iniziativa, ha svolto diligentemente l’intervento educativo chiamato “Pulizia delle cale e dei litorali delle Isole Tremiti” riscuotendo notevole successo.

I luoghi interessati dall’operazione di pulizia sono stati Cala Tramontana, Cala Inglesi, il molo di attracco dell’Isola di San Nicola e i murazzi della banchina, la pineta di San Domino e Cala del Diamante dai quali sono stati asportati principalmente plastica e polistirolo.
parlamento-legalita-small_180A breve protocollo d’intesa con l’Ente Parco Nazionale del Gargano per dare ai giovani la possibilita’ di crescere su un terreno fertile sul quale far crescere i propri talenti ed aspirazioni, e, soprattutto di un ambiente sano dal quale sia totalmente assente la gramigna dell’illegalità.

Dove c’è aria nuova e fresca si può respirare serenamente a pieni polmoni. I giovani del Gargano hanno bisogno di un terreno fertile sul quale far crescere i propri talenti ed aspirazioni, e, soprattutto di un ambiente sano dal quale sia totalmente assente la gramigna dell’illegalità. Ed è mio desiderio controfirmare prossimamente un Protocollo di Intesa Culturale tra noi Ente Parco Nazionale del Gargano e il Centro Studi Parlamento della Legalità per coniugare anche l'amore e il rispetto dell'ambiente”. Questo è quanto dichiarato da Stefano Pecorella, Commissario del Parco Nazionale del Gargano, nel corso della visita a San Giovanni Rotondo del Centro Studi “Parlamento della Legalità”, Associazione presieduta da Nicolò Mannino, che nei giorni scorsi si è recata con i suoi rappresentanti nella Città di San Pio per un momento di preghiera, riflessione e confronto.

Avviso pubblico per la gara sito web

 
 
ajksjkajasd kjas dkj asd

Inaugurato il centro visite deň Gargano

 
 

Manovra, Di Pietro e Bersani: è caos, via questo governo


 

  • » Prossima notizia
    Previsioni meteo sull'Italia per domani giovedì 1 Settembre 2011.
  • tree_600E' ora che il governo si renda conto del caos che sta creando e che è giunto il momento di passare la mano. Lo afferma Pierlugi Bersani, segretario del Pd, che da tempo chiede le dimissioni del premier, Silvio Berlusconi, e ora rincara la dose sostenendo che la maggioranza e questo governo non sono in grado di mettere il paese al riparo dai pericoli, ma soltanto di aggravarli. Il leader del Partito Democratico chiede al Parlamento di assumersi la responsabilità di riprendere in mano una situazione insostenibile, dicendosi pronto a portare avanti le proposte del suo partito.
    Questo continuo modificare e rilanciare con nuove proposte di modifiche ad un provvedimento già di per sé inaccettabile, da parte del governo, non fa bene al paese e lo conferma il caos di questi ultimi giorni. Di Pietro, leader dell'Idv, non è da meno. Critica aspramente una manovra della quale dice "è da buttare a mare". Alla bontà di questo provvedimento non crede nessuno, dice Antonio Di Pietro durante un'intervista, e lo dimostra la miriade di emendamenti presentati da maggioranza ed opposizioni, un governo che non si dimostra in grado di fare una manovra economica deve andare a casa.

Peschici - Trabucco di Forcichella

 
 
Peschici - Trabucco di Forcichella Il trabucco Forcichella si trova in territorio di Peschici a circa 8 km. dall’abitato. Il trabucco è edificato su un promontorio a forma semicircolare, interessato da numerosi insediamenti turistici frammisti alla vegetazione spontanea. La baia in cui il trabucco pesca è delimitata verso nord-ovest dalla Punta Usmai, ben riconoscibile per la presenza della Torre omonima e su cui opera un analogo trabucco.

I PAESAGGI DEL GARGANO

 
 

I PAESAGGI DEL GARGANO
Il Gargano è un promontorio ammantato da foreste costiere di pini e lecci e da coltivazioni di mandorli, aranci e ulivi. La costa bassa e sabbiosa nel tratto settentrionale diventa via via scoscesa con alte falesie calcaree che si aprono in calette di sabbia finissima, molto frequentate nei mesi estivi. L'interno è in gran parte coperto dalla vegetazione della Foresta Umbra che fascia il promontorio con faggi e pini, costituendo il cuore del Parco Nazionale del Gargano. 
Il Gargano è un promontorio ammantato da foreste costiere di pini e lecci e da coltivazioni di mandorli, aranci e ulivi. La costa bassa e sabbiosa nel tratto settentrionale diventa via via scoscesa con alte falesie calcaree che si aprono in calette di sabbia finissima, molto frequentate nei mesi estivi. L'interno è in gran parte coperto dalla vegetazione della Foresta Umbra che fascia il promontorio con faggi e pini, costituendo il cuore del Parco Nazionale del Gargano. 

 

LO SPERONE D'ITALIA

 
 
Conosciuto più come luogo di villeggiatura o, per chi crede, come luogo della predicazione di Padre Pio che come parco naturale, il Gargano porta con sé nell'immaginario di milioni di italiani nomi evocativi, di solleone, case bianche e atmosfere vacanziere, come Peschici, Vieste, la Foresta Umbra, le isole Tremiti, zone tra le più caratteristiche del nostro Paese. Zone dove ci si cuoce nel sole e ci si tuffa in uno dei mari più belli e limpidi d'Italia (benché, secondo le recenti stime di Legambiente, non eccellano nella classifica dei più puliti).

Il Commissario Straordinario dell'Ente

 
 
Stefano PecorellaStefano Pecorella, classe 1963, da maggio 2010 è il Commissario Straordinario del Parco Nazionale del Gargano, su nomina del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Da sempre impegnato, a livello professionale e politico, sul fronte della tutela e della gestione del patrimonio ambientale, ha improntato la sua azione commissariale su una visione strategica della tutela e della promozione del territorio del Gargano nel suo complesso. Tra i primi atti compiuti si segnalano l'approvazione di due dei tre strumenti di gestione dell'Ente: il Piano del Parco ed il Piano Pluriennale Economico e Sociale.
Flusso xml
    it